La cena del Capriolo – 7 Febbraio 2020

Siamo felici di  mostrarvi gli scatti dei piatti che abbiamo servito in occasione della cena del capriolo svoltasi da noi venerdì 7 febbraio 2020.

Abbiamo cercato di dare valore a questa carne di pregio con i profumi del bosco nell’antipasto grazie all’abbinamento con le castagne e i funghi porcini esclusivamente del nostro raccolto. Gli gnocchi de “la casa della pasta” di Este, con la loro cremosità, si sposavano benissimo con la croccantezza dei pinoli tostati, la dolcezza dell’uvetta e il capriolo cotto in grossi pezzi e, solo successivamente, sfilacciato a mano. Ma il protagonista è stato lo spezzatino dalla lunga cottura con tutti i suoi aromi e le prugne ammollate nel vino rosso: che bontà! La polenta mista taragna non poteva che essere accompagnare.

Infine il dolce: una classica e semplice torta pere e cioccolato dal sapore di casa perché di questo menù volevamo dare il senso, fino in fondo, di semplicità, tradizione e calore come solo la cacciagione sa dare.

Siamo rimasti davvero soddisfatti del riscontro più che positivo della serata e siamo pronti per organizzarne altre! Ci sarete?

Tenete sempre sott’occhio il sito e i nostri social per farvi stuzzicare dai nostri piatti e dagli eventi in programma.

P.S. Visto che siamo in periodo carnevalesco ci siamo spinti oltre: abbiamo servito le frittelle ancora calde di frittura. Ne sono avanzate secondo voi?! Alla prossima!

Il segreto della salsa di pomodoro

Il pollo col sughetto al pomodoro è il nostro marchio dal 1956 e sul nostro celeberrimo sughetto di pomodoro ci piace raccontare una storia.

Avete mai guardato il cartone animato Kung Fu Panda? Avete presente il papà di Po (il panda), il signor Ping? Ecco questo “signore” aveva una spaghetteria famosa per
la zuppa dall’ingrediente segreto e diceva:

“Per rendere una cosa speciale, devi solo credere sia speciale!”

Bene, adesso non vogliamo sminuire, smontare e demolire così la nostra salsa. (Guardate tutto il cartone e capirete il senso nel suo contesto!)

Vogliamo farmi capire che è fatta solo di quello che vedete, che sentite, che gustate. Con il pollo, senza pollo, la polenta, il pane, con le patatine al posto del ketchup, con la pasta (sì, c’è chi arriva con la scatolina, lo porta a casa, lo conserva e poi ci condisce la pasta!), per condirci l’insalata (succede anche questo!).

Però un pizzico di magia la mettiamo lo stesso: la nostra salsa è buona in quanto la facciamo sempre fresca ad ogni servizio, con delle dosi che non sono pesate, ma nemmeno “ad occhio”, però che seguono un rituale che ci è stato tramandato da tempo e solo questo forse, alla fine, fa la differenza. <3